rileggo

A San Martino vince la cultura

In Senza categoria on ottobre 20, 2009 at 10:16 am

4019116780_494135c465All’affermazione “San Martino sta per morire” noi rispondiamo che a San Martino, invece, ci sono giovani che hanno tanta voglia di fare e di muoversi per far rinascere l’anima di questo splendido quartiere in seno alla cultura. Proprio la scorsa settima a Rileggo, Libri e Dischi sono accorse un centinaio di persone per ammirare la mostra d’arte di Flavio Palermo ospitata sul vano scale di una delle case ottocentesche del quartiere. I giovani di San Martino quindi rispondono a porte e finestre murate aprendo i portoni alla cultura!


(Trento, 20 ottobre 2009) Con 090909 è nata a San Martino una nuova realtà culturale che si propone di unire diverse realtà sotto uno stesso tetto per promuovere a 360° eventi d’interesse comune tra giovani e meno giovani. Uno studio di architettura, un fotografo e un designer,una scuola di teatro e una libreria dell’usato si danno man forte per dare vita ad equilibri espressivi tra le varie attività. Dalla prossima settimana aprirà a San Martino un vecchio magazzino di giocattoli rimesso a nuovo con un tocco di originalità e competenza architettonica con installazioni adatte a ospitare vari tipi di performance. L’idea è di dare uno spazio ad artisti, scrittori, teatranti, pittori per mettere in mostra quello che sanno fare, dando spazio a tutti senza porre limiti.

Nel frattempo a Rileggo, Libri e Dischi usati, grazie al grande successo ottenuto la settimana scorsa, continua fino a sabato 24 ottobre, la mostra di Flavio Palermo, 40 anni, nato a Trento, architetto di professione con il capriccio e la necessità di esternare le proprie emozioni attraverso la pittura. Come dice delle sue tele lo steso artista, si tratta di campiture di colore, pennellate veloci e istintive, linee imperfette, spazi che si dilatano, pertugi e orizzonti.

Apparentemente quadri senza chiavi di lettura, senza immagini nascoste, senza un motivo concreto, senza un tema preciso, senza titolo, un omaggio a Mark Rodkho, artista americano degli anni ’60, con un’anima profonda che suscitano nell’osservatore emozioni contrastanti, basta lasciarsi trasportare dalle onde di colore e dalle linee perturbanti.

Giovedì 22 ottobre alle ore 21.00, con lo sfondo della mostra di Palermo, Barbara Summa presenta a Rileggo il suo libro “Statale 17. Storie minime transumanti”.

Statale 17 è un libro divertente che racconta della popolazione montanara di quei paesi che si stendono lungo il tracciato del Tratturo Magno, la Statale 17 che dà il titolo al libro. È un libro che secondo stessa ammissione dell’autrice è servito a lei come sfogo all’impotenza provata nei giorni e nei mesi successivi al terremoto. È un modo complesso, allegro e personale di ricostruire un mondo e la gente che lo abita, sperando di rivederlo presto come era e, perché no, anche meglio.

Barbara Summa è abruzzese, ma anche olandese. È blogger ma anche traduttrice. È mamma ma anche attrice. Nella vita Barbara Summa è traduttrice e giornalista, membro della fondazione culturale “Quelli di Astaroth” con sede ad Amsterdam, conduce programmi radiofonici presso Radio Onda Italiana.

Orario apertura mostra: giovedì e venerdì dalle 18.00 alle 22.30 – sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 20.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: