rileggo

Posts Tagged ‘feltrinelli’

“La Morte di Bunny Munro” (Nick Cave)

In Letteratura on gennaio 28, 2010 at 1:44 pm

Nick Cave lo conosciamo grazie alle sue canzoni maledette, hai suoi numerosi progetti musicali come The Birthday Party, The Bad Seeds, Grinderman, e alla sue collaborazioni affascinanti con muse come Pj Harvey e Kylie Minougue.

Forse lo conosciamo meno come scrittore che già nel 1989 ci aveva deliziato con il suo primo romanzo “E lasino vide l’angelo“. Oggi ritorna in libreria con questa nuova storia di ordinaria follia. Protagonista un commesso viaggiatore anzi un donnaiolo malato o forse meglio un morto che cammina. Un romanzo “forte” dove il sesso e la cattiveria regnano ovonque, dove il lieto fine non si scorge nemmeno all’orizzonte, dove Nick Cave sembra voler sfogare tutta la sua rabbia verso un mondo che rifiuta, forse i versi delle canzoni non gli bastavano più.

Pubblicato: Feltrinelli

Quanto costa: 16,50 euro

Perchè leggerlo: perchè è marcio fino al midollo

Il Consiglio: leggetolo con in sottofondo un suo album!!!!!

Il voto: 7/8

Annunci

Carlo Ruiz Zafòn e “Marina”

In Letteratura on giugno 13, 2009 at 3:17 pm

frontCoverCarlos Ruiz Zafòn è diventato ormai un autore di indubbia fama nel suo combinare diversi generi con gran maestria. Non si può infatti parlare di Zafòn senza miscelare ognuno di questi ingredienti: thriller, horror, fantasy, fantastico, gotico.

In Italia la Feltrinelli, per sfruttare il successo riscosso dall”Ombra del Vento e da Il gioco dell’angelo, quest’anno ha pubblicato “Marina“, come un nuovo capolavoro di Zafòn.

Questo libro era uscito in Spagna già molti anni orsono quando Zafòn scriveva per ragazzi! L’autore infatti, annebbiato dal successo dei suoi 2 capolavori per adulti, nega di esser stato e nato come autore di letteratura per ragazzi, classificandola lui stesso come letteratura di secondo livello.

Invece “Marina” è proprio questo, un bel libro per ragazzi, in cui tristezza e malinconia si mischiano con il mistero che solo Zafòn è in grado di creare.

Peccato solo per lui che si è trasformato in un autore superbo! La letteratura per ragazzi è spesso molto piacevole e dinamica e sicuramente non di livello inferiore rispetto a quella per adulti.