rileggo

Posts Tagged ‘futuro’

Notizie dalla Semana Negra

In Letteratura on luglio 17, 2009 at 3:01 pm

Eccoci qui dalla Semana Negra di Gijón. La Semana Negra é una vera  e propria festa, con un sacco di bar, bancarelle di libri, vendita di oggetti multietnici e prodotti gastronomici. La parte culturale risuta un po sommersa dal caos che circonda i luoghi di incontro con gli autori. 

irene garcia

Molto interessante l’intervento di Irene Gracia, scrittrice spagnola che ha partecipato ad una tavola rotonda sl tema degli automati, un tema oggi molto attuale e di moda nella letteratura fantastica o meglio nella fantascineza, che sembra recuperare l’intelligenza artificiale attraverso un collegamento tra i meccanismi del passato e il pensiero per il futuro. Irene ha pubblicato El coleccionista de almas perdidas; per come l’abbiamo conosciuta i suoi libri devono essere un connubio perfetto tra terrore e fondamento storico/culturale, una volta usciti dalla SN nonmancheremo di leggerne uno.

La bellezza della carta stampata

In Attualità, Letteratura on giugno 24, 2009 at 3:52 pm

20090624140447_00001Il futuro della carta stampata è in bilico, ma ci sono molti buoni motivi per cui vale la pena battersi per la sopravvivenza di libri e giornali di carta. È ora di tornare a celebrare la bellezza della carta stampata. Spesso sentiamo dire che le persone (soprattutto i giovani) non leggono più, ma le vendite dei libri sono in aumento.L’abitudine alla lettura nelle scuole elementari e medie non è cambiata e i ragazzi tra i 14 e 18 anni sono lettori molto svegli e smaliziati.

La nascita di grossi gruppi editoriali e la corsa ai profitti hanno tolto un po di gioia al mondo dell’editoria che prima lavorava con profitti ridotti, ma sicuri e alle persone che ci lavoravano con molta passione.
Le case editrici si stanno quindi evolvendo per mettere nelle mani dei lettori qualcosa che non troveranno mai su internet.

Il web è certamente il regno dell’ultima notizia, ma il mondo dell’editoria ha ancora delle carte da giocare.Queste due realtà possono coesistere a patto che non si occupino delle stesse cose.Per sopravvivere il giornale e il libro devono offrire un’esperienza unica e irrepetibile.

In questa direzione si sta muovendo la McSweeney’s, una casa editrice piccola ed indipendente di San Francisco, che sta lavorando ad un nuovo progetto che uscirà sotto forma di giornale per dimostrare che, con le dovute correzioni, il giornale di carta può ancora funzionare ed avere successo. Questo è stato comunicato da Dave Eggers, su Gawker, un blog newyorkese: qui l’articolo originale.

L’articolo è comparso tradotto sull’Internazionale n.800 (19-25 giugno 2009)