rileggo

Posts Tagged ‘horror’

È horror sulla carta igienica

In Letteratura on luglio 29, 2009 at 1:33 pm

Japan Scary Toilet PaperMa cosa si poteva inventare di meglio uno scrittore per catturare l’attenzione di un pubblico eterogeneo più che scrivere il proprio romanzo sulla carta igienica?

Koji Suzuki, autore giapponese del famoso “The Ring“, ha scritto “Drop”, la sua ultima creatura horror pubblicata da una cartiera, la Hayashi Paper.

Niente di più comodo quindi che leggere il suo testo in santa pace nel bagno: “Drop” è lungo 88 centimetri e compare 34 volte su ogni rotolo che costa poco più di un euro e mezzo!

Vediamo se il testo sarà tradotto anche in altre lingue o chi sarà il prossimo scrittore ha pubblicare il suo testo seguendo questa impronta originale.

Il tuo genere preferito

In Attualità, Letteratura on luglio 26, 2009 at 10:36 am

Lacrimosa “Sehnsucht”

In Musica on luglio 21, 2009 at 9:12 am

Lacrimosa - 2009 - Sehnsucht 2Reduci dalla “Semana negra di Gijon” dove pagine horror-thriller si incrociano con versi di puro misticismo gotico ci sembra giusto decantare le lodi di una recente uscita musicale che più gotica non si può, stiamo parlando dei misteriosi Lacrimosa. Il duo è attivo dall’anno 1991 e se all’origine il loro suono era un dark dove il pianoforte cullava la maggior parte delle note ora con l’aggiunta di un pizzico di rock  il loro parto musicale si è trasformato in un  gothic-dark da paura. Quest’ultima opera potrà affascinarvi soprattutto nelle serate autunnali fredde e piovose dove la luce del giorno viene soffocata dalle tenebre più nere. Impossibile sorridere o sperare in un raggio di sole, entrate anche voi in questo tunnel senza fine.

Il Consiglio: Spegnete tutte le luci ed alzate il volume;

Il Genere: Gothic-Dark venato di musica classica;

Il Voto: 7

Il Tour: il 10 settembre data milanese al “Music Drome

Un piccolo assaggio:Darkness (Obscuridad)

Dal libro al film: Coraline

In Cinema, Letteratura on giugno 23, 2009 at 7:44 am

coraline-bookEsito di un lavoro lungo dieci anni, Coraline è un romanzo per bambini di Neil Gaiman, illustrato da tavole in bianco e nero del talentuoso  Dave McKean. Coraline è un romanzo sul doppio. La porta nascosta conduce su una rappresentazione irreale della realtà , confondendo l’insieme dei significati usuali e obbligando la bambina a ridefinire il suo concetto di bene e male. Il doppio si manifesta in un incessante gioco di specchi in cui le diverse identità  dei personaggi mutano a seconda del piano di realtà  in cui essi esistono.

Coraline è un ottimo romanzo diventato un film d’animazione sotto la direzione di Henry Selick, lo straordinario autore insieme a Tim Burton di “The Nightmare before Christmas“. Inutile dire che per gli amanti del grande Burton, il film sarà un capolavoro.

A una prima chiave di lettura sia il romanzo, sia il film possono apparire piuttosto perturbanti, ma come sostenuto da Gaiman per il suo libro, “i bambini lo leggono come un’avventura. Gli adulti come un incubo“. Certamente, per entrambi esso può essere fonte di grande intrattenimento e riflessione.

Voto 8 ad entrambi.

Per chi vuole scoprire Neil Gaiman non perdere: “Neverwhere

Per chi vuole scoprire Tim Burton: non saprei davvero scegliere il suo must, ma non perdetevi “Big Fish

Carlo Ruiz Zafòn e “Marina”

In Letteratura on giugno 13, 2009 at 3:17 pm

frontCoverCarlos Ruiz Zafòn è diventato ormai un autore di indubbia fama nel suo combinare diversi generi con gran maestria. Non si può infatti parlare di Zafòn senza miscelare ognuno di questi ingredienti: thriller, horror, fantasy, fantastico, gotico.

In Italia la Feltrinelli, per sfruttare il successo riscosso dall”Ombra del Vento e da Il gioco dell’angelo, quest’anno ha pubblicato “Marina“, come un nuovo capolavoro di Zafòn.

Questo libro era uscito in Spagna già molti anni orsono quando Zafòn scriveva per ragazzi! L’autore infatti, annebbiato dal successo dei suoi 2 capolavori per adulti, nega di esser stato e nato come autore di letteratura per ragazzi, classificandola lui stesso come letteratura di secondo livello.

Invece “Marina” è proprio questo, un bel libro per ragazzi, in cui tristezza e malinconia si mischiano con il mistero che solo Zafòn è in grado di creare.

Peccato solo per lui che si è trasformato in un autore superbo! La letteratura per ragazzi è spesso molto piacevole e dinamica e sicuramente non di livello inferiore rispetto a quella per adulti.